31 lug 2017

La casa per una famiglia numerosa

L’opera che presentiamo è un intervento di ristrutturazione con demolizione parziale e ricostruzione di un complesso edilizio esistente e costituito da un palazzetto di fine ottocento centrale, un ampio annesso rurale degli anni cinquanta addossato sul lato Est ed un’abitazione della seconda metà degli anni settanta sul lato Ovest. L’obiettivo progettuale era di ricavare sei unità immobiliari indipendenti e destinate a diventare abitazione per il committente e per ciascuno dei suoi cinque figli, il tutto nel rispetto dei più moderni standard qualitativi, strutturali antisismici e di contenimento dei consumi energetici, con l’intento di effettuare anche una più ampia opera generale di riqualificazione dell’area, nel rispetto delle differenze architettoniche e tipologiche tra i fabbricati.
L’intera porzione Est del complesso e una parte consistente del palazzetto centrale sono state così abbattute e, dopo aver eseguito una minuziosa opera di rinforzo delle fondazioni per sostenere le parti superstiti (continuativamente abitate durante tutto lo svolgimento dei lavori), tutta l’area sottostante è stata scavata per realizzare così un nuovo grande pianto interrato comune, avente una capienza di dodici posti auto oltre a cantine esclusive e un ampio vano taverna. Il palazzetto è stato quindi ricostruito rispettando fedelmente le proporzioni dimensionali originali, ma adottando una struttura muraria portante maggiorata nello spessore e costituita da blocchi in argilla espansa di tipo Lecablocco Termoisolante 35. I nuovi impalcati sono in latero-cemento al piano primo ed in legno lamellare con cappa in calcestruzzo collaborante al piano secondo, la copertura è disposta “a padiglione”, integralmente realizzata in legno lamellare. L’involucro murario è stato completato da un rivestimento esterno a cappotto in polistirene espanso dello spessore di sedici centimetri.
Connesso da giunto strutturale al palazzetto, è sorto poi il nuovo volume contenente il vano scale comune e la torretta dell’ascensore, che si sviluppa su quattro livelli ed è costituito da un telaio portante in calcestruzzo e copertura piana. Le tamponature perimetrali sono state realizzate in muratura costituita da blocchi in argilla espansa tipo Lecablocco Fonoisolante 30 con rivestimento esterno a cappotto in polistirene espanso dello spessore di dodici centimetri.
Completamente di nuova costruzione è anche la parte terminale Est del complesso edilizio, costituita da un fabbricato di due piani con struttura portante a telaio in calcestruzzo armato e copertura inclinata a due falde in legno lamellare, che ospiterà due unità abitative con porticato al piano terra e sovrastante ampia terrazza. In questo caso le murature di tamponamento perimetrale sono state realizzate utilizzando blocchi di argilla espansa di tipo Lecalocco Bioclima Termoisolante 25 rivestite con sistema Lecablocco MuroCappotto24, utilizzando pertanto blocchi isolanti pre-assemblati di polistirene espanso additivato con grafite ed elemento esterno in blocco d’argilla espansa.

Geometri Giorgio e Giovanni Brotto

Località
Cittadella (PD)
Progetto
Geometri Giorgio e Giovanni Brotto
Cittadella (PD)
Calcolatore Statico
Ing. Matteo Resta
Conselve (PD)
Impresa
Ager Co.srl
Cittadella (PD)