02 gen 2015

Ampliamento e ristrutturazione ad Acquaviva (San Marino)

Nel castello di Acquaviva, Repubblica di San Marino, sorge l’intervento di ristrutturazione e ampliamento della Scuola Elementare “Il Faro Bianco”. L’intervento consiste nella ristrutturazione dell’intero edificio esistente, concepito negli anni Settanta, e nella costruzione di un nuovo edificio di ampliamento di circa 1400 mq complessivi per migliorarne la funzionalità e ampliare la disponibilità di aule e servizi correlati.
Il nuovo edificio si innesta a lato nord-est della scuola, area precedentemente adibita a verde non attrezzato, ed è strutturato in differenti parallelepipedi affiancati l’uno all’altro disposti lungo il percorso pedonale esistente che collega la scuola d’infanzia e le palestra.
I quattro parallelepipedi centrali sono perfettamente uguali e misurano 8.20 metri per 7.60 metri determinando così aule da circa 52 metri quadrati, mentre quelli alle estremità sono ruotati rispetto ai precedenti.
Ogni parallelepipedo ospita le aule di insegnamento escluso il parallelepipedo ruotato disposto a est che contiene un laboratorio al piano terra e spogliatoi al piano inferiore.
I singoli blocchi sono collegati tra loro da un grande vano centrale di distribuzione illuminato da una grande vetrata curvilinea che segue l’andamento della fontana sulla quale ha l’affaccio principale. Tale vano si distingue architettonicamente per la differente scelta di rivestimento in colore bianco.
Il risparmio energetico è stato uno degli obiettivi che hanno determinato la scelta dei materiali costituenti e degli impianti utilizzati.
La muratura di tamponamento della struttura a telaio è in Lecablocco Bioclima Zero19t, blocchi preaccoppiati in calcestruzzo di argilla espansa Leca e isolante in polistirene espanso con grafite di 13.5 cm di spessore. La parete, in soli 36 cm più intonaci tradizionali, conferisce una trasmittanza termica di 0.19 W/m2K in un’unica fase di posa. L’isolamento acustico è invece la caratteristica fondamentale da rispettare per le pareti tra le differenti aule scolastiche. Per rispettare tali requisiti, è stato scelto di utilizzare una monoparete in Lecablocco Fonoisolante di 30 cm di spessore, intonacata ambo i lati per conferire alla parete un alto valore di fonoisolamento.
Impianti fotovoltaici e termici in copertura integrano gli impianti per garantire un ottimo risparmio energetico.

Il sistema costruttivo

bioclima-zero-19t
Fonoisolante25