18 giu 2015

Lungo la A54 – Tangenziale Ovest di Pavia, in prossimità del Polo Ospedaliero e Universitario Cravino, che comprende il Policlinico, il Centro neurologico Mondino, la Clinica Maugeri e vari Istituti Universitari e sportivi, è stato fatto un intervento di mitigazione acustica che interessa entrambi i sensi di marcia ed è stato realizzato con innovative barriere acustiche d’altezza totale di mt. 3,00, con alte caratteristiche di Fonoisolamento (Classe B4) e di Fonoassorbenza (Classe A5).
Lo sviluppo lineare complessivo degli interventi di mitigazione acustica si attesta a circa 1755 metri di barriere antirumore corrispondenti ad una superficie di circa 5265 mq.
Il tratto di tangenziale interessato dall’intervento denominato Ambito 1 si sviluppa prevalentemente in rilevato la cui altezza risulta compresa mediamente tra due e tre metri, mentre il tratto di tangenziale oggetto delle mitigazioni acustiche inerenti all’Ambito 2 si estende totalmente in trincea con altezze comprese tra due e cinque metri.
Il pannello acustico in calcestruzzo di argilla espansa Leca è stato prodotto nelle dimensioni di 250 x 300 cm sovrastante ad un pannello di zoccolatura in calcestruzzo che è stato poi parzialmente ricoperto dal terreno, per un altezza totale di barriera di mt. 3,00.
Il pannello fonoassorbente è dotato sul lato sorgente rumore di speciali formelle in calcestruzzo d’argilla espansa denominate Fonoleca Quadro solidarizzate al cemento fresco mediante un sistema brevettato.
Per rendere più gradevole l’aspetto posteriore della superficie del pannello sono state create a calcestruzzo fresco delle linee dogate a matrice di colore grigio.
Il pannello lungo le due nervature laterali è dotato di due scanalature verticali che permettono di montare il pannello verso il lato sorgente rumore con la putrella in ferro a scomparsa, garantendo in tal modo la massima prestazione d’assorbimento acustico.

Prodotti Utilizzati

Fonoassorbenti31-300x165