18 giu 2015

Ci troviamo alla periferia Nord della città di Ferrara, nei pressi del casello autostradale dell’A13, in una zona vocata ad insediamenti produttivi, commerciali e direzionali. Il fabbricato ospita la nuova sede operativa della PAR.CO.
s.r.l. un’impresa molto attiva e ben inserita nel mercato immobiliare locale.
La proprietà, pur localizzando l’immobile in un contesto che vedeva la massiccia presenza di costruzioni con facciate a pannelli in calcestruzzo, ha voluto fortemente diversificare la propria immagine e si è orientata fin dal primo progetto verso il tamponamento di facciata con blocchi Leca splittati senza funzione portante.
La struttura infatti è in prefabbricato a pilastri, travi e solai a pi greco, con rivestimento esterno di facciata in blocchi splittati 50x20x20, con nervature orizzontali e verticali di irrigidimento. All’interno la muratura in blocchi è stata rivestita con lastre di cartongesso accoppiato a polistirolo dello spessore totale di mm 50, in modo da formare una sorta di “cappotto interno” molto efficace e confortevole sia in estate sia in inverno in strutture di questo tipo.
Pur trattandosi di edilizia industriale si è voluto concedere il giusto spazio all’estetica integrando la semplicità dell’alternanza cromatica bianco/grigio perla, mediante il colore delicato dell’imbotte dei serramenti e della pensilina d’ingresso che riconduce al colore sociale dell’insegna.
Le grandi finestre composte, con vetri a specchio, hanno il compito di riflettere l’ambiente circostante trasformando la facciata prevalentemente bianca in una sorta di estemporaneo dipinto sempre diverso al variare delle stagioni.
Nella stessa zona si trova un altro edificio che ospita la sede di un importante laboratorio di prove sui materiali radicato sul territorio e proiettato ad una dimensione nazionale. Questo, si caratterizza per la scelta cromatica differente per ogni costruzione, ma l’impronta caratterizzante sugli edifici finora costruiti risulta ben evidente.
Per il fabbricato in esame si sono scelti i due toni del grigio disposti a file alternate per esaltare lo sviluppo orizzontale, già comunque evidente, del fabbricato, in modo da farlo sembrare ancora più schiacciato nella sua integrazione con il territorio circostante, pur garantendone un’ ottima visibilità dalla strada adiacente.
Le facciate lunghe sono state movimentate con due corpi staccati dal piano ed evidenziate con l’uso di blocco splittato bianco 50x20x20.
Il corpo di proprietà Elletipi è stato infine vivacizzato mediante il completamento dei serramenti con imbotti in lamiera di alluminio verniciati con il colore societario.

Prodotti Utilizzati

architettonico